Creuza de sä – Tributo a De Andrè

Creuza de sä, l’acciottolato salmastro da dove ha inizio il viaggio nella poesia, nei suoni, tra gli odori della Città Vecchia di Faber, insieme a quegli “ultimi”, “diversi” , “eroi al contrario” da lui non lasciati soli.
Canzoni che hanno fatto storia, arrangiamenti che, come nel caso di “Creuza de ma” inserito tra i dieci dischi più importanti degli anni ottanta, hanno creato un genere.

Poesia che affascina, emoziona. Melodie che incantano.
Tutto questo ha spinto sette musicisti della “Città Vecchia”, provenienti da diverse estrazioni musicali, a ritrovarsi sul palco per riproporre il repertorio del grande Faber, cercando di rimanere fedeli ai suoi ultimi suoni, come quelli dell’inimitabile tour del ’98 “Mi innamoravo di tutto”.

Chi sono Creuza de sä:

Vittorio Attanasio voce e chitarra

sveteusInizia a suonare la chitarra come autodidatta, la sua prima canzone: La città vecchia!
Intraprende gli studi classici col Maestro Pino Briasco di Savona.
In primo piano nel suo repertorio sempre brani di musica sudamericana gli autori, suoi preferiti, sono Heitor Villa Lobos, Augustin Barrios Antonio Lauro, Astor Piazzolla. Partecipa a diversi workshop con il grande chitarrista brasiliano Marco Pereira. Ha collaborato con Marco Fadda, Massimo Palermo, Daniele Pinceti, Lauro Ferrarini, Dado Sezzi, Danilo Degipo, Orquestra do Fubà. Fondatore del gruppo brasiliano Nos Quatro con cui realizza centinaia di concerti in rassegne e club italiani.
Direttore artistico di diverse rassegne musicali, tra le quali, la sua più affezionata:
“Amore sacro amor profano”

 

 

Fabrizio Cosmi, chitarre
IMG_1921Si diploma presso la scuola di musica “music Line ” all’ottavo anno .la competenza e la versatilità acquisita grazie agli studi fatti ed all’esperienza gli ha permesso di inserirsi in molteplici situazioni musicali professionali.
Alcune collaborazioni: Assemblea Musicale Teatrale; Gianfranco Reverberi nel musical “Nick”;
Band rock’n’roll di Ghigo autore di “coccinelle e stazione del rock”; bBand di Kaballa’ autore di “astratti furori e Petra lavica”; Wilma Goich band; Giuliano Cavicchi big band.

 

 

 

Dea Delogu percussioni, cori

deaDea Delogu, ragazza di 27 anni, studia canto e musica dall’età di 5 anni

In seguito si unisce al coro gospel Saint John Gospel Choir, col quale canta anche come solista da settembre 2009 a giugno 2010.
Nel 2012 comincia un percorso di studio di percussioni africane ed afro-brasiliane e per tre anni è surdista e corista del gruppo genovese Bloco ja è.
Attualmente fa parte di un altro gruppo di percussioni afro-brasiliane, I Ciganos, nel quale riveste un ruolo di arrangiatrice e direttrice.

 

 

 

 

 

Giuseppe De Paola, batteria

IMG_0100La sua attività professionale, dopo anni di studio si dall’età di 8 anni, ha inizio all’età di 18 anni esibendosi prevalentemente in locali e clubs della sua città, continuando a studiare e a perfezionarsi grazie ad alcuni incontri con Elio Rivagli. Comincia la sua collaborazione con il chitarrista Andrea Braido, con il quale partecipa nel 1988 al primo tour del cantautore Francesco Baccini. Dal 1991 al 1993 è in tour con il famoso gruppo genovese Ricchi e Poveri, con i quali suona per due anni in Italia ed in tutta Europa. Nel 1993 ritorna a suonare nei locali della sua città con il bassista Flavio Scopaz (E. Ramazzotti) e il chitarrista Andrea Maddalone (A.Oxa, New Trolls).. Nel 1995, con l’orchestra Sanremo Band suona in tutto il mondo accompagnando i recitals di nomi del calibro di Bernard Sauvat, Clem Ashford, Jacques Hourognè e di Anne Ducrois, considerata dalla critica una delle migliori jazz vocalist in Europa. Ritorna in Italia e nel 1998 insieme al chitarrista Enrico Pinna e al tastierista Luca Lamari dà vita alla fusion band Quadra, un progetto che nel 2001 è culminato con la registrazione del loro primo CD. Per questo lavoro si sono avvalsi della prestigiosa collaborazione del bassista napoletano Pippo Matino, del percussionista Marco Fadda e del grande chitarrista americano Mike Stern, presente in un brano del disco.

Daniele Pinceti basso
Dani 1Diploma in basso elettrico presso Music Line (Genova 1998) e specializzazione Ottavo anno (2000)
Ulteriori lezioni di approfondimento con il Maestro PAOLO COSTA (2000-2002)
2001 – Tournee’ estiva con il gruppo brasiliano NOS QUATRO
2002-03-04-06 – Tournee’ invernali e estive con STEVE WASHINGTON 2006
Tournee’ estiva con GIANNI BELLENO-IL CUORE DEI NEW TROLLS 2007
Collaborazione concertistica con BIRKYN TREE 2008-09
Tour “Cantastorie della Liguria” Con MATTEO MERLI 2010
Bassista della INDACO BAND diretta dal Maestro LUCA ORIOLI. 2011
Bassista nella colonna sonora della fiction di Canale 5 “NON SMETTERE DI SOGNARE”. 2013
Collaborazione artistica con il cantautore MAX MANFREDI live e in studio nel suo ultimo disco Dremong.
Sono tantissimi i musicisti con cui sono lieto di aver collaborato o con cui tuttora collaboro:
Gianni Belleno, Enrico Pinna ,Giuseppe De Paola, Gianni Martini, Esmeralda Sciascia, Marco Fossati, Salvatore Camilleri, Barbara Vulso, Gianluca Polizzi, Saverio Gerardi, Andrea Perrozzi, Marco Cravero, Anna Sini, Claudia Sanguineti, Andrea Maddalone, Fabrizio Cosmi, Luca Lamari, Massimo Gori, Cesare Grossi, Saverio Malaspina, Fausto Ferrajuolo, Patrizia Cavassa, Matteo Minchillo, Gian De Martini, Jayadeva (ex chitarrista di Don Cherry) per citarne alcuni.

Daniela Piras flauti, fisarmoniche, cori
danielaDiplomata brillantemente in Flauto traverso presso il Conservatorio di Musica “N. Paganini” di Genova, ha seguito diversi corsi di perfezionamento in ambito classico ed ha seguito il corso di jazz presso il Conservatorio “N. Paganini” .
Svolge attività concertistica da solista, in formazioni da camera con archi, con fiati e in numerosi complessi orchestrali, si dedica inoltre all’accompagnamento di spettacoli di prosa e poesia e spazia nei repertori di musica leggera e jazz collaborando con cantanti, cantautori e compositori, tra i quali Max Manfredi, Claudia Pastorino, Paolo Agnello, Settimo Benedetto Sardo, Armando Corsi, Luca Falomi, Riccardo Barbera, Aldo De Scalzi, incidendo per dischi e per colonne sonore.

 

 

Andrea Zanzottera pianoforte, tastiere

11780582_10206607309757323_1121333156_nPianista, compositore e organista italiano.

Diplomato in pianoforte principale al conservatorio di Torino e in musica jazz al conservatorio di La Spezia col massimo dei voti, si specializza in jazz contemporaneo e Chicago Blues, senza tralasciare escursioni anche in altri ambiti stilistici, spinto dalla sua innata curiosità.

Sul fronte compositivo, predilige un approccio tendente al molteplice, assorbendo nel suo linguaggio stimoli di provenienza disparata che sfociano nel lavoro discografico del quartetto a suo nome ‘Viaggio nelle Memorie Disponibili’.

Il disco raccoglie unanimi consensi presso un pubblico variegato ed il plauso incondizionato di eminenti figure del panorama musicale, quali Enrico Rava, il quale gli scrive lusinghiere note di copertina, Luciano Vanni, che gli dedica un articolo monografico sulla sua rivista di settore Jazzit, e Franco Caroni, ideatore di Siena Jazz, che lo invita a perseverare. In attività dal 1982, ha occasione di suonare e registrare con nomi di caratura internazionale, quali il batterista dei Deep Purple, Ian Paice, i sassofonisti Charlie Mariano e Gianni Basso, il bluesman afroamericano Johnny Mars, il batterista Tullio De Piscopo, il virtuoso egiziano di oud Hassan Ramdy, la cantante Shawnn Monteiro.

Attento e sensibile anche ad altre forme di espressione artistica, si trova a collaborare in ambito teatrale con Werner Herzog, Emanuele Conte, Claudia Lawrence, Enrico Campanati, Pietro Fabbri.

E’ membro della Johnny Mars Band e della “Proud” Mary Birch’s Band.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Google+Share on Tumblr